Servizi

I NOSTRI SERVIZI

SERVIZI SPECIALI

 

  • CONSULTO FISIOTERAPICO GRATUITO

 

  • VALUTAZIONE POSTURALE GRATUITA

 

  • TERAPIE A DOMICILIO

 

 

PRENOTA ORA IL TUO CONSULTO O LA TUA VALUTAZIONE

E' GRATIS !!!!

 

 

Compila il form qui affianco, inserendo nome, telefono e/o email per essere ricontattato, indica nell'oggetto consulto o valutazione ed infine indicaci il giorno e l'ora desiderati della visita.

Riceverai conferma entro un'ora.

 
 
 
 
 

RIEDUCAZIONE POSTURALE

 

La rieducazione posturale mira a correggere le alterazioni posturali dell’apparato osteo-articolare che sono tra le cause più frequenti delle affezioni dolorose del sistema muscolo-scheletrico. Una postura corretta si traduce in rapporti anatomici armoniosi e quindi in assenza di tensioni e dolore. Fondamentale per un corretto piano terapeutico è la valutazione posturale che consente sia di individuare il disordine sia d’identificarne la causa e/o i fattori aggravanti. Presso FisioBaso la rieducazione posturale viene somministrata, a seconda dei casi, applicando il metodo Mezieres o quello Sushard, altrimenti denominato Riabilitazione Posturale Globale (RPG). Il primo si basa sul semplice concetto che le catene muscolari posteriori si comportano come un solo muscolo, sono sempre ipertoniche e mai deboli, quindi andranno solo allungate e mai contratte. Esso trova efficace impiego in una casistica molto ampia come dolori d'origine ortopedica, traumatica, muscolare, reumatica, neurologica, nevralgica o ancora disequilibri delle funzioni neurovegetative, trattamento della scoliosi, lombalgie, cervicalgie, dorsalgie, sciatica, nel trattamento post chirurgico di spalla e anca ed ancora. L’R.P.G. ha come obiettivo il ripristino globale dell’equilibrio statico e dinamico del corpo, compromesso per l’intervento di spontanei meccanismi di difesa contro aggressioni esterne. Il trattamento è qualitativo, basato su posture di stiramento progressivo attivo dei muscoli antigravitari. La peculiarità dell’R.P.G. è di risalire dal sintomo alla causa. Essa trova efficace applicazione verso i portatori di algie vertebrali croniche o acute di origine reumatologica o traumatica, i dolori e patologie articolari degli arti superiori e inferiori, le contratture muscolari, gli squilibri vertebrali ed eventuale sintomatologia, le disfunzioni respiratorie, i postumi di traumi e malattie neurologiche, le deviazioni e deformazioni ortopediche nell’adulto e nell’adolescente, le ripercussioni sullo schema corporeo dovute ad alcune malattie psicosomatiche, il riequilibrio muscolare dello sportivo, la preparazione al parto.

TERAPIA MANUALE

 

La terapia manuale è un sistema internazionalmente riconosciuto di prevenzione, valutazione e trattamento di disturbi che interessano l'apparato muscoloscheletrico attraverso l’uso delle mani; in questo ambito rientrano l’osteopatia, la terapia miofasciale, la tape therapy etc. La terapia manuale è popolare perché è simile a una forma di terapia dolce che risponde al principio: la manipolazione piuttosto che un intervento. I muscoli, tendini e articolazioni sono accuratamente palpati con le mani. Questo aiuta a individuare le cause del dolore e a fornire i necessari elementi per indirizzare verso le appropriate cure terapeutiche. I muscoli, tendini e articolazioni sono accuratamente palpati con le mani. Questo aiuta a individuare le cause del dolore e a fornire i necessari elementi per indirizzare verso le appropriate cure terapeutiche. Assai ampio è il campo di applicazione, dai disordini funzionali della colonna a quelli degli arti.

RIABILITAZIONE POST-TRAUMATICA E POST-CHIRURGICA

 

La riabilitazione post-operatoria o post traumatica è l’insieme di tutte quelle tecniche fisioterapiche necessarie per creare un percorso di recupero funzionale a seguito di un evento traumatico trattato con o senza intervento chirurgico. In ogni percorso ci avvaliamo di terapie elettromedicali, manuali e neuromotorie, spesso fuse tra loro e d’intensità proporzionale alla loro specifica utilità. A parità di condizioni generali, spesso il paziente presenta un’evoluzione singolare del quadro clinico-funzionale, che ci obbliga a concentrare maggiormente una metodologia terapeutica a scapito di un’altra. Non solo, ma questa singolarità viene sollecitata anche dalle aspettative del paziente stesso e dai tempi a disposizione. Basti pensare alle particolari esigenze di uno sportivo, che FisioBaso ben conosce, essendo nel mondo del basket agonistico da oltre 20 anni. Fondamentale sia per la riabilitazione post operatoria che per quella post traumatica è, secondo noi, il rapporto tra il fisioterapista ed il paziente, tra i quali il dialogo costante deve essere la base da cui partire per un ritorno celere e funzionale alla vita lavorativa e agonistica.

RIEDUCAZIONE MOTORIA E NEUROMOTORIA

 

 

La riabilitazione motoria e neuromotoria è rappresentata da un insieme di tecniche manuali fisioterapiche attuate per il recupero di deficit funzionali. Essa mira a ristabilire la normale funzionalità muscolare, mio fasciale, articolare e di coordinazione del movimento di uno o più arti e, di conseguenza, di tutto il corpo.

TAPING NEUROMUSCOLARE

 

Il Taping NeuroMuscolare (NMT - NeuroMuscular Taping) è una tecnica che consiste nell'applicazione di un nastro adesivo elastico (il tape) sulla cute, con effetto terapeutico diretto locale e a distanza per via riflessa. Il nastro che viene utilizzato per il Taping NeuroMuscolare è uno strato di cotone di pochi millimetri di spessore con adesivo acrilico spalmato a onde; esso presenta un'elasticità sovrapponibile a quella cutanea, è elastico solo in lunghezza e resiste all'acqua. Il tape agisce a livello sensitivo, muscolare, linfatico e sanguigno, articolare. La tecnica del NMT è da utilizzarsi come terapia aggiuntiva da inserire in programmi terapeutici sia manuali sia strumentali o può essere impiegata come unica risorsa. Il nastro utilizzato per il trattamento può essere applicato per più giorni, non contiene alcun principio attivo e può essere usato su bambini, adulti, anziani e donne in gravidanza.

MASSOTERAPIA

 

E’ una pratica fisioterapica, nella quale la cute e il tessuto sottocutaneo sono sottoposti ad una serie di tecniche di manipolazione, allo scopo di curare processi morbosi che possono essere localizzati e/o generalizzati. La massoterapia risulta efficace in casi di muscolatura contratta o dolente, tendini contratti o induriti, tessuto connettivale teso e/o incollato, tessuto con ritenzione idrica, tessuto lasso/atonico ed inserzioni muscolari indurite o dolenti, ma non solo. Essa trova applicazione anche nell’eliminazione della fatica, per aumentare le capacità di recupero e di lavoro degli atleti e per indurre rilassamento nelle persone tese e stressate.

TECARTERAPIA

 

La Tecarterapia è una terapia che sfrutta il principio elettrico del condensatore per curare molti disturbi muscolo scheletrici. Nella pratica si appoggia un elettrodo passivo, “piastra”, a contatto con il corpo del paziente, poi si lavora con un secondo elettrodo sulla zona da trattare. La corrente non passa per contatto diretto, come si può immaginare, ma si presenta grazie a un movimento di attrazione e repulsione delle cariche ioniche naturali presenti nel corpo umano. La tecarterapia consiste allora sostanzialmente in un'attivazione energetica del corpo del soggetto. . La stimolazione che se ne ricava lavora a livello cellulare, riattivando la circolazione sanguigna e innalzando considerevolmente il livello di temperatura corporeo. I meccanismi fisiologici di recupero vengono così immediatamente innescati. Tra gli ambiti applicativi della tecarterapia ci sono le patologie osteoarticolari acute e quelle di tipo cronico o anche in casi di osteoporosi e in ambito riabilitativo post chirurgico. Di solito non si tratta mai di una sola seduta ma di un percorso, spesso associato al suggerimento di esecuzione di alcuni esercizi di isometrica e di allungamento muscolare. La durata del trattamento dipende dalla patologia, mediamente si aggira intorno ai 30 minuti, ma può raggiungere anche un’ora se si agisce su un evento acuto.

IPERTERMIA

 

L’ipertermia è una terapia fisica che, utilizzando onde elettromagnetiche a specifica frequenza, sviluppa, in una determinata parte del corpo, il calore necessario a fornire un effetto terapeutico. L’effetto fisiologico principale è la dilatazione dei capillari con incremento del flusso ematico ed i benefici conseguenti. Il trattamento mediante ipertermia è generalmente indicato nelle patologie muscoloscheletriche derivanti da un processo cronico degenerativo (artrosi), da esiti traumatici o da sovraccarichi funzionali.

LASERTERAPIA

 

La laser terapia consiste nell'utilizzare per scopo terapeutico nel settore della fisioterapia gli effetti prodotti dall'energia elettromagnetica generata da sorgenti di luce laser. La caratteristica del laser è l’amplificazione dell’energia che arriva ad un’alta intensità su una superficie molto piccola. La terapia genera incremento dell’attività metabolica, la terapia del dolore, vasodilatazione, aumento del drenaggio linfatico, spiccata azione antiflogistica. Gli effetti della laser terapia sono quindi: antalgico, antinfiammatorio, biostimolante e decontratturante. Essa trova felice utilizzo in tendiniti, distorsioni, contusioni, artrosi, talloniti, infiammazioni o flogosi, edemi, ematomi, ulcere e piaghe.

ONDE D'URTO

 

Le onde d’urto sono onde acustiche in grado di produrre una stimolazione meccanica diretta. Convogliate su un punto definito esse trasmettono una quantità di energia dosabile, in grado di sortire precisi effetti terapeutici. Infatti da un’azione puramente meccanica (onda d’urto) si ottengono effetti biologici grazie all’attivazione di specifiche catene enzimatiche, nonché alla produzione di specifici mediatori e fattori di crescita, responsabili, in ultima analisi, degli effetti terapeutici. Lo Studio utilizza apparecchiature che generano onde d’urto radiali. Al momento dell’impatto con il corpo l’energia è trasferita sul punto di contatto e da qui si propaga in maniera divergente nella forma di un’onda di pressione radiale. Tale terapia è rivolta essenzialmente a patologie muscolo-tendinee superficiali. L’efficacia terapeutica delle onde d’urto radiali è stata accertata in numerosi studi scientifici.

ULTRASUONOTERAPIA

 

E’ una terapia strumentale che utilizza, a scopo curativo, onde acustiche ad alta frequenza, non udibili, prodotte da un generatore di vibrazioni elettriche. Il passaggio del fascio ultrasonico dalla testina ultrasuoni ai vari tessuti biologici determina variazioni di pressione che provocano a livello tessutale un aumento della microcircolazione, della temperatura, una stimolazione chimica locale e una disgregazione dei legami cellulari delle strutture raggiunte. Gli ultrasuoni non sono quasi mai utilizzati come unica metodica di trattamento, ma sono spesso associati ad altri tipi di terapia. La terapia ad ultrasuoni, quindi, viene utilizzata in generale per il trattamento di infiammazioni, riparazioni tissutali, affezioni post-traumatiche, circolatorie e malattie della pelle.

MAGNETOTERAPIA

 

La magnetoterapia è l’applicazione di un campo magnetico originato a scopo terapeutico. I campi magnetici interagiscono con le cellule favorendo il recupero delle condizioni fisiologiche di equilibrio. La magnetoterapia è una cura efficace, sicura e non invasiva. La magnetoterapia agisce sul sistema osseo, muscolare, articolare, nervoso e circolatorio ed è utilizzata, in particolare, per il decorso di disturbi di tipo infiammatorio (artrosi, neuriti, flebiti, tendiniti, stiramenti muscolari, ...), di disturbi articolari, di traumi recenti, di riparazione delle ulcere di ogni tipo, di malattie reumatiche, nelle patologie articolari quali artrosi, tendiniti, epicondiliti, borsiti, periartriti, cervicalgie, lombalgie, mialgie, trattamento delle fratture sia durante che dopo gessatura.

TENS - IONOFORESI

 

L'elettroterapia usa gli effetti biologici ottenuti dall'energia elettrica a scopo terapeutico e consiste in correnti elettriche che vengono fatte passare attraverso la parte del corpo interessata avendo avuto cura di sceglierle con determinate caratteristiche idonee agli scopi da raggiungere. Si può utilizzare corrente variabile (correnti eccitomotorie), sia con effetto antalgico (correnti diadinamiche e TENS) che con effetto termico oppure corrente continua, potendo in tal caso associare le proprietà di determinati farmaci che possono essere veicolati, attraverso la corrente stessa, nella zona da trattare (ionoforesi). La TENS consiste nell'applicazione sulla cute di lievi impulsi elettrici che attivano fibre nervose di grosso diametro riducendo la percezione del dolore, trovando così applicazione in una varietà di contesti clinici per il trattamento di diverse condizioni a cui esso è associato. La ionoforesi, nota ormai da molti anni e talvolta definita “iniezione senza ago”, viene sfruttata in fisioterapia, in particolare come trattamento della sintomatologia dolorosa di artrosi, artrite, sciatica, strappi muscolari ecc.

ELETTROSTIMOLAZIONE

 

L’elettrostimolazione o correnti di Kotz, facente parte della più ampia branca dell’elettroterapia, è una terapia fisioterapica atta a produrre contrazione dei muscoli mediante l’applicazione di impulsi elettrici a media frequenza. La media frequenza dà un effetto di contrazione massimale con il minimo affaticamento del muscolo. L’effetto terapeutico consiste nel miglioramento del tono e del trofismo muscolare, quindi aumenta la forza e la massa del muscolo trattato. La terapia è particolarmente indicata per i pazienti che hanno un’atrofia da non uso.

Tel: 0631079094

Cell: 3485357628

© Copyright 2015. All Rights Reserved.

PROFILO

FisioBaso - Studio associato Basile

 

Sede legale: Via Mura dei Francesi 164G, 00043 Ciampino

 

P.IVA: 13690801009